Pubblicato da Alessandra il 7 luglio 2015

Image for Professione Web Analyst: cosa fa e perché è importante per un’azienda web oriented

Spesso le aziende stentano a credere che possa esistere una figura professionale dedicata esclusivamente all’analisi dei risultati di un’attività di web marketing, eppure quello del Web Analyst è un ruolo imprescindibile per un’azienda che opera sul web.

Google Analytics e i tool di analisi e monitoraggio dei social network sono i cosiddetti ferri del mestiere di cui un perfetto Web Analyst non potrebbe mai fare a meno. Ma niente paura, per portarli con sé non occorre dotarsi di un carrello appendice: basta una valigetta adatta a contenere un portatile.

Per un’azienda la cui presenza online si articola attraverso più canali (sito web istituzionale, blog, eCommerce, campagne di online advertising sulla rete di ricerca e display, social media, DEM…), la possibilità di conoscere e misurare nel dettaglio i fattori che determinano il successo (o il fallimento) della propria strategia è fondamentale. La figura professionale deputata a interpretare i dati e fornire analisi dettagliate sulle attività di aziende e clienti online è proprio il Web Analyst.

Vediamo più nel dettaglio come si svolge la sua attività. A livello pratico il lavoro del Web Analyst si articola in due fasi:

  • una prima fase di analisi dei canali web attivi e delle attività in corso su ciascuno di essi, di studio del comportamento degli utenti e di monitoraggio costante dei risultati (chi, come, quando e dove accede al sito e vi naviga, quali sono le campagne che hanno generato più traffico, quali sono i contenuti più visitati e per quanto tempo, che tipo di azioni sono state eseguite sul sito, qual è il grado di interazione sui social ecc.);
  • una seconda fase operativa di calibrazione delle campagne in corso, compilazione di report ragionati ed eventuale elaborazione di soluzioni e strategie alternative al fine di correggere il tiro della strategia digitale del cliente, aumentarne il traffico e ottimizzare la web experience.

Sebbene lavori per la maggior parte del tempo in maniera autonoma, la professione del Web Analytics prevede anche una parte di confronto e collaborazione con il team tecnico e creativo, al fine di costruire una strategia di marketing digitale che porti risultati concreti.

Così come accade per la gran parte delle nuove professioni del web, l’esperienza sul campo è fondamentale per la conoscenza delle problematiche che ostacolano la massimizzazione dei guadagni, dei pro e dei contro di determinate azioni e infine della varietà di strumenti per trasformare ciascun numero in un’opportunità. Ma alla pratica è sempre meglio far precedere (o affiancare) la teoria e un corso come quello di WME in eCommerce, Analytics e User Experience può essere un’ottima base per avvicinarsi alla professione o colmare alcune lacune di carattere tecnico.

Diventa un professionista del web: approfittane ora!